PALERMO CHIAMA ITALIA 23 MAGGIO 2020

PALERMO CHIAMA ITALIA 23 MAGGIO 2020

23 Maggio 2020 17:02

I nostri studenti hanno più volte partecipato alla Nave della legalità, che ogni anno porta a Palermo migliaia di studenti per commemorare Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e Paolo Borsellino, e gli agenti delle loro scorte, nella strage di Capaci.

Quest'anno, al tempo del Coronavirus, diventa virtuale.

Gli alunni, con i docenti, hanno discusso dell'impegno nel portare avanti azioni di contrasto all'illegalità e alla criminalità organizzata.

Inoltre, chi volesse (studenti e anche docenti) possono aderire all'iniziativa "Il mio balcone è una piazza", inviando a info@scmondin.it una foto di una lenzuole bianco appeso al balcone, esprimendo un pensiero di gratitudine a chi, nello lotta alla mafia, o nella dura battaglia contro la pandemia, ha fatto la propria parte.

da L'Arena.it del 23.05.2020

Un lenzuolo pieno di scritte per dire
"no" alle mafie

#PalermoChiamaItalia e il liceo Lavinia Mondin di via della Valverde risponde. L’emergenza Covid-19 non ferma la volontà degli studenti e degli insegnanti di ribadire il proprio “no” alle mafie partecipando al flash mob dedicato alla memoria delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio, organizzata ogni anno dal Ministero dell’Istruzione e dalla Fondazione Falcone.

"La Scuola non dimentica. La Scuola vive già nel futuro di ideali imprescindibili", commenta il preside, Stefano Quaglia, che ha esposto sulla facciata della scuola un lenzuolo bianco con su scritte alcune frasi inviate dai ragazzi. L'iniziativa rientra tra quelle del percorso promosso annualmente dal Ministero per incoraggiare attività didattiche mirate alla cultura del rispetto e della legalità e per una cittadinanza attiva e responsabile.

Articolo di Laura Perina